mormon.org Italia
Salvatore: Pasqualino, Salvatore, Presidente, mormone, butera, italia, Mormone.

Ciao, mi chiamo Salvatore

Chi sono

Mi chiamo Salvatore, ho servito nella Chiesa di Gesù Cristo dei SUG come primo consigliere di Ramo, Presidente di Quorum, Presidente della scuola domenicale, Insegnate Famigliare, e da 10 anni come Presidente di Ramo, amo il Signore e i suoi insegnamenti in particolare ciò che affermo Gesù Cristo durante la Sua vita terrena, "In verità vi dico che in quanto lo avete fatto a uno di questi miei minimi fratelli, l'avete fatto a me". questo mi ha spinto a iscrivermi in associazioni dove lo scopo primario è quello di aiutare le persone meno fortunate.

Perché sono mormone

Sono mormone percè nel corso della mia vita mi potrà rendere un uomo migliore, perchè mi lega alla mia famiglia eternamente, perchè portò un giorno vivere insieme alla grande famiglia celeste insieme al mio Signore. Sono un mormone perchè io so che Joseph Smith era un profeta chiamato da Dio, un profeta dei giorni nostri come lo era Mosè e Abrahamo; la chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni e‘ l‘unica vera chiesa oggi riconosciuta da Dio in terra; ho l‘assoluta certezza che il libro di Mormon e‘ un altro testamento di Gesù Cristo tenuto in servo per noi per gli ultimi giorni; credo in tutto ciò perchè ho pregato e tramite la preghiera, dio me ne ha manifestato la verità per mezzo dello Spirito Santo. Ma sopratutto sono mormone perchè mi rende libero e felice e perchè mi ha insegnato ad amare tutte le persone che mi fanno del male perchè nonostante tutoo sono miei fratelli e bisogna aiutarli.

Come vivo la mia fede

Ho consapevolezza che lo spirito consiglia tramite rivelazioni divine, ne ho conferma ogni giorno. Nulla è al caso, tutto per Dio è prestabilito. negli anni mi sono reso conto che mi trovo nella vera Chiesa di Gesù Cristo, che viene gestita dal Signore direttamente tramite i suoi dirigenti con rivelazioni continua. La potenza e l‘amore per Dio Padre e Gesù Cristo scuotono ogni mio pensiero sconvolgendo l‘intelletto e la ragione proiettando la mia visione in un mondo spirituale e non più carnale, con un obbiettivo infinito, eterno e non più limitato dal tempo, terreno. Chiedo costantemente alla mente cosa bisognava fare per condividere con gli altri ciò che io ho gratuitamente ho trovato, Una voce mi sussurra; l‘amore universale viene dal vedere tutto come non appare. Non si arriva alla felicità se prima non si è percorso un sentiero tortuoso e faticoso, solo dopo essere arrivato in cima alla felicità sì ci guarda in basso nel profondo per apprezzarne ogni sacrificio fatto in quella faticosa scalata verso la pace. Ci conduce all‘estremità del velo, il quale diviene così sottile da poter vedere gli squarci, la preghiera diviene così possente da riuscire a vedere oltre ogni contenuto. La potenza e l‘amore per Dio Padre e Gesù Cristo scuotono ogni nostro pensiero sconvolgendo l‘intelletto e la ragione. Quel divampare d‘emozioni, d‘intenso sentimento, d‘amore verso il Creatore nostro Padre Celeste è qualcosa di sovrannaturale, basta solamente pensare che può accendersi una fiamma dentro il nostro corpo divenuto ormai sensibile ad ogni vibrazione e che le membra possono finalmente intonare una melodia dolce, soave, delicata, quasi in armonia con l‘universo. La carne diviene tutta uno con il mondo circostante, l‘aria, il vento, la pioggia, il calore del sole, tutto sì fonte e va in armonia con la natura. L‘ansia, i timori, le paure di una vita, ogni incertezza può finalmente svanire e dissolversi come un non nulla, tutto ciò può renderci forte e invulnerabile.