mormon.org Italia
Gianfranco: italiano, pittore, Mormone.

Ciao, mi chiamo Gianfranco

Chi sono

Nel 2009 io e mia moglie ci siamo trasferiti in Utah nel paese di origine di mia moglie e nel 2014 ho preso la cittadinanza americana. Non abbiamo avuto figli e viviamo da pensionati. Mi piacciono le belle macchine come la Ferrari e la Corvette ma il mio hobby preferito e' la pittura. Trascorro molte ore a disegnare. Ho scritto un libro "Le Mie Memorie" che parla di come ho ritrovato il nostro caro Padre Celeste e Suo Figlio Gesu' Cristo. Ho fatto publicare un altro libro scritto da mio padre (sue confessioni, pentimento e conversione al Vangelo) per suo ordine scritto perche'- ha detto - che e' volere del Signore che, dopo la sua morte, io lo publicassi . Mi piace leggere il libro di Mormon ogni giorno perche' illumina il mio cammino quotidiano. Anche se non conosco la musica mi piace suonare la chitarra; ho scritto una canzone "The Little Mormon" anche se non ho la voce per cantarla. Per tre anni insieme a mia moglie abbiamo avuto il privilegio di essere missionari di servizio al Centro visitatori di Bluff-Fort per due giorni la settimana. E' stata una esperienza meravigliosa specialmente quando incontravo turisti italiani con alcuni dei quali ho tuttora legami di amicizia. Sono membro di Lions Club di Monticello ed aiuto ad organizzare attivita' che svolgiamo nel paese durante le feste dei Pionieri, attivita' scolastiche, ecc.

Perché sono mormone

Nel paese nativo avevo appena 13 anni quando nella mente mi si formo' un pensiero molto forte " O Dio! Credo inTe, ma come faccio a trovarTi?" Deve essere stato il mio primo approccio religioso e la mia prima vera preghiera a Dio; fu significativo che la settimana seguente tutta la mia famiglia si trasferi' a Roma. Passarono altri 13 anni quando ala stazione Termini con mio padre incontrai in una mostra stradale i missionari mormoni, mentre ci recavamo a messa nella Chiesa di Santa Maria degli Angeli poco distante dalla Basilica di Santa Maria Maggiore. I missionari mi diedero un invito scritto con questo interrogativo: "Se Lei sapesse che Gesu' Cristo e' venuto sulla terra, ha ristabilito la Sua Chiesa con tutta la Sua pienezza ed autorita', s'interesserebbe?" Non esitai ad accettare il Libro di Mormon come Parola di Dio e Joseph Smith quale profeta della Restaurazione della Chiesa di Gesu' Cristo. Era il 30 Giugno del1971 quando mi feci battezzare ed ebbe luogo nel primo ramo di Roma dove ricevetti il Dono dello Spirito Santo. Sapevo per potere dello Spirito Santo che il Libro di Mormon era vero ed ero molto felice. Avevo ricevuto risposta alla mia preghiera che avevo fatta 13 anni prima Ora e' mio desiderio e mia grande gioia condividere la mia esperienza con voi tutti che cercate Dio Padre e Su o Figlio Gesù' Cristo.

Storie personali

Perché i mormoni si occupano di storia familiare o genealogia?

Noi crediamo che le famiglie possono diventare eterne. Per questo motivo facciamo la ricerca genealogica ossia cerchiamo i nomi dei nostri antenati per dargli la possibilita' di essere battezzati e suggellati per l'eternita' come nuclei familiri. Questo suggellamento familiare puo' avvenire solo nella Casa del Signore (Tempio) da coloro che ne hanno l' autorità' e in nessun altro luogo.

Come vivo la mia fede

Sono secretario dell'organizzazione dei Giovani Uomini della Chiesa nel mio rione e quando mi viene richiesto insegno alla classe dei 16 e 17 anni i principi del Vangelo. Ogni mese col mio compagno di servizio andiamo a visitare le famiglie assegnateci dal Vescovo e portiamo loro il messaggio mensile della Prima Presidenza della Chiesa. Due giorni alla settimana io e mia moglie andiamo al Tempio per lavorare a favore dei morti. Ogni Domenica prendiamo il sacramento alla riunione Sacramentale per rinnovare le alleanze battesimali e la prima Domenica del mese facciamo un digiuno e spesso condividiamo la nostra testimonianza del Vangelo restaurato nell' apposita riunione di Testimonianza e Digiuno.