mormon.org Italia
Gianfranco: Mormone.

Ciao, mi chiamo Gianfranco

Chi sono

Sono un ragazzo a cui piace suonare il piano e me la cavo un po anche con la chitarra. In questo momento sto frequentando il politecnico di Milano seguendo il corso di ingegneria dell'automazione, ma a parte la carriera universitaria mi sto dedicando molto anche allo studio delle scritture, è davvero interessante.

Perché sono mormone

Io sono nato all'interno della Chiesa ma anche se sono cresciuto all'interno della Chiesa posso dire di essermi convertito veramente quando avevo vent'anni, solo li ho capito veramente l'importanza di Gesù Cristo nella mia vita. Ho sempre vissuto fin da piccolo seguendo i principi che mi venivano insegnati dai miei genitori e dai miei insegnanti nella Chiesa. Nonostante non abbia mai smesso definitivamente di andare in Chiesa il mio cuore e la mia mente erano molto distanti da essa e dal Signore. Praticamente andavo in chiesa per abitudine e per gli amici. All'età di 19 anni un giovane ha il dovere (non obbligo) di svolgere una missione. Io sapevo che i miei genitori si aspettavano che io svolgessi una missione, ma non rientrava proprio nei miei piani. L'unico mio pensiero era quello di trovare il coraggio e dire ai miei genitori che non volevo affatto svolgere la missione. All'età di diciannove anni glielo dissi. Si rattristarono molto. Quello che gli colpì di più non fu il fatto che non volevo svolgere una missione, ma il fatto che non credevo nella chiesa, che non avevo una testimonianza e che a mio parere potevo farne anche a meno. Io pensavo di vivere perfettamente anche senza avere il Vangelo nella mia vita. All'inizio mi sentivo libero dal grande peso che mi ero tolto, ma la verità è che mi sentivo solo, nonostante uscissi con i miei amici mi mancava qualcosa. Passò un po di tempo prima di dire a me stesso che forse era proprio il Vangelo che mi mancava. Cosi decisi di iniziare a leggere il libro di Mormon, per provare a vedere se fosse quello, quello di cui avevo bisogno. Pregai. Chiesi con tutto il cuore se fosse la strada giusta che dovevo seguire e la mia risposta arrivò. Sentì un grande calore dentro me, una sensazione che non avevo mai sentito prima, non riuscii a smettere di leggere il libro e tutt'ora non riesco. Quella fu la prova che quello che leggevo era vero. Ora, ho quasi 21 anni e mi sto preparando a svolgere una missione a tempo pieno.

Come vivo la mia fede

Ogni giorno, quando mi alzo, prego e leggo sempre qualche versetto delle scritture. In questo momento sto leggendo il libro di Mormon e non vedo l'ora di leggere anche la Bibbia e gli altri testi sacri. Nel mio rione sono stato chiamato come insegnante dei bambini dai dieci agli undici anni e come usciere, queste chiamate mi sono servite ad imparare molte cose e mi hanno fatto crescere a capire cose che prima non immaginavo.