mormon.org Italia
Giulia Tagliavia: Libri, Temple Square, sorella Tagliavia, Sister Tagliavia, Giulia, Italia, Mormone.

Ciao, mi chiamo Giulia Tagliavia

Chi sono

Sono una ragazza del sud Italia trapiantata al nord; la mia più grande passione, sin da quando ero bambina, è stata la lettura. Amo il profumo delle pagine nuove: è l'odore che non smetterei mai di annusare. Attualmente sto servendo una missione a Temple Square ( Salt Lake City ) per 18 mesi. Sono partita il 16 Giugno 2015, tornerò il 16 Dicembre 2016. Mi piacerebbe poi - salvo cambi di programma - studiare per diventare un'insegnante di letteratura inglese. Amo il mondo e la varietà di culture e tradizioni che possiede, sarebbe un sogno conoscerle quanto più approfonditamente possibile, in futuro mi impegnerò affinché possa raggiungere questo obiettivo. La mia famiglia è il dono più grande della mia vita e la mia più grande fonte, dopo il Vangelo restaurato di Gesù Cristo, di felicità.

Perché sono mormone

I miei genitori si sono convertiti quando ancora ero troppo piccola per rendermi conto dell'importanza della scelta che avevano compiuto. Sono cresciuta nella chiesa, in un clima di amore che non scambierei con null'altro al mondo. Nonostante questo, non basta avere amici e persone a cui vuoi bene e che te ne vogliono a loro volta, per credere. Non mi sono mai posta molte domande, ho sempre cercato di obbedire in modo piuttosto mediocre, sapendo in fondo che i principi della chiesa a cui appartengo sono giusti, ma non sapendo dire se lo fossero solo moralmente o per ispirazione di un Dio in cui non ho mai avuto difficoltà nel credere. Si arriva ad un punto nella propria vita in cui, però, non si può più vivere in questo modo. Il Vangelo è fonte di grande gioia, ma se lo si apprende, si applica, si vive appieno. Bisogna avere una forte testimonianza, o alcune cose saranno difficili da seguire, alcune lezioni noiose da seguire. Non è stato facile, la mia testimonianza sta ancora crescendo, ma adesso so con certezza che se chiediamo, ci sarà dato. Se desideriamo conoscere e lo chiediamo, il Signore illuminerà le nostre menti. Ho ottenuto una testimonianza che custodisco come un tesoro, come una mamma protegge il proprio bambino. Non avevo mai provato una sensazione simile, ma più volte mi sono ritrovata a pensare a quanto fossi disposta a farmi portare via tutto, tranne quella. La testimonianza della verità del Vangelo restaurato, è il motore della mia vita. Tutto è migliorato da quando ho deciso di accogliere pienamente il Vangelo, tutto ha acquisito più senso. So con certezza che ho un Padre Celeste che mi ama anche quando nessuno lo fa, anche quando io non mi amo. So con certezza che questa vita ci è stata data affinché noi potessimo crescere e tornare al Padre Celeste un giorno. So con certezza che la famiglia che ho, che tanto amo, può stare con me per l'eternità, insieme alla mia futura famiglia; queste sono le certezze più grandi della mia vita.

Storie personali

Puoi parlare delle missioni della Chiesa e del tuo coinvolgimento in esse?

Cio' che mi sento di condividere e' il mio coinvolgimento in una delle tante missioni della Chiesa, sono una sorella missionaria da Giugno 2015 e attualmente sto servendo una missione di 18 mesi (18 mesi e tre settimane per l'esattezza!) a Salt Lake City, nella piazza del Tempio. Il mio compito e' quello di invitare piu' persone possibili a venire a Cristo e lo faccio in un modo un po' particolare! La mia missione e' speciale, diversa da quelle tradizionali, perche' noi stiamo sempre nel centro visitatori di Temple Square. Ogni giorno facciamo cose diverse, ma tutte hanno lo scopo di invitare le persone a Cristo. Diamo tour e condividiamo la storia degli edifici o i monumenti di questo posto, ma allo stesso tempo condividiamo le testimonianze dei pionieri o dei profeti che hanno vissuto qua, ma anche e soprattutto le nostre testimonianze del Vangelo restaurato. Trascorriamo anche del tempo in chat (Mormon.org/chat) o al telefono. Ogni giorno insegniamo a tantissime persone e siamo testimoni di tantissimi miracoli in ogni parte del mondo. Il Vangelo e' straordinario e l'amore di Dio per ognuno dei Suoi figli e' stupefacente. Nella mia missione ci sono sorelle missionarie da ogni parte del mondo, cosi' siamo in grado di potere parlare con chiunque a Temple Square, non ci sono barriere linguistiche! Servire questa missione mi sta aiutando a crescere spiritualmente, ma allo stesso tempo mi aiuta a pensare meno a me stessa e ad amare di piu' gli altri e il mio Padre Celeste. Quanto e' magnifica la mia chiamata!

Come vivo la mia fede

Vivo a Cuneo, una città piccola, con una piccola chiesa. Non siamo tantissime persone, ma i giovani non mancano e insieme organizziamo diverse attività di ogni genere. Ogni settimana partecipo a uno studio collettivo di scritture, il confronto ci aiuta a crescere sempre di più spiritualmente e ne ho testimonianza. I nostri incontri non si limitano allo studio, ma insieme ci divertiamo a ballare e giocare, fare attività di servizio, organizzare qualche viaggio al Tempio. La seconda e la terza domenica del mese, sono incaricata di tenere una lezione in una classe di donne dai 18 anni in su ( chiamata Società di Soccorso ). Sono sempre emozionata, ma mi entusiasma molto preparare queste lezioni, sono io la prima ad imparare ogni volta. La mia vita naturalmente non trascorre interamente in chiesa o con le persone della mia stessa fede; durante la settimana trascorro gran parte del tempo cercando di sviluppare abilità e conoscenza che mi saranno utili una volta partita per la mia missione alla piazza del Tempio di Salt Lake City. Non posso non iniziare una giornata senza pregare e ringraziare il mio amorevole Dio o senza leggere la Sua parola, le Sue scritture, che sono la mia guida, il mio "navigatore satellitare". Quando davvero mi affido a Dio, la sera mi corico e penso "ecco, non c'è un secondo di questa giornata che è andato sprecato". Il tempo è qualcosa di realmente prezioso per me, non sprecarlo è la mia sfida più grande e il mio impegno più duro. E' talmente facile per me sprecare il tempo che mi è stato dato, la vita che ho, che non posso non innamorarmi della sensazione di aver sfruttato ogni secondo. In questo periodo particolare della mia vita, in cui mi sto sinceramente impegnando, ho scoperto talenti e potenziali in me, che avrei giurato potessero appartenere a chiunque eccetto la sottoscritta. Ogni giorno cerco di sviluppare i miei doni, sia quelli materiali, che quelli più spirituali.