mormon.org Italia
Gabriele: Videogames, Testimonianza, Musica, missione, Vangelo, Montagna, Mormone.

Ciao, mi chiamo Gabriele

Chi sono

Il mio nome è Gabriele, vengo dalla bellissima cittadina di Monticello Brianza, provincia di Lecco, famosa per.... 99% della popolazione è sopra i 70 anni! Grazie al cielo io e mio papà ci siamo trasferiti qui! Vivo con mio padre, Michele, mentre i miei due fratelli minori, Lorenzo e Stefano, vivono con la mia splendida mamma Laura. Ho studiato pianoforte per 5 anni e tromba per 3, e nonostante tutti dicessero che ero bravo, mi sono ritirato dalla carriera musicale 8 anni fa. Non preoccupatevi, ho intenzione di ricominciare il più presto possibile! Ho mantenuto la mia passione per la musica, specialmente la musica rock. Sono fanatico di tutto ciò che il mondo ha passato negli anni 70 e 80, e credo con tutto il mio cuore che quella è l'unica vera musica. Un'altra passione, anche se forse è più un vizio, sono i videogiochi per computer. Fanatico di League of Legends (un po troppo), il mio preferito è "la Maledizione di Monkey Island", troppo divertente! La cosa più importante da sapere di me, comunque, è che sono un missionario per la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, servendo nel sud dell'Inghilterra per 2 anni. So con assoluta certezza che il servizio che rendo, fisicamente e spiritualmente, aiuta le persone a trovare se stesse e a creare una connessione con il Padre Celeste.

Perché sono mormone

La completa spiegazione richiede ben più di 2000 caratteri. Essendo nato nella Chiesa, sono stato cresciuto da buoni genitori che mi hanno sempre insegnato a vivere i principi del Vangelo. Dopo il divorzio, comunque, altri problemi con me stesso e con coetanei mi hanno sottratto dalle benedizioni del Vangelo, e per qualche anno ho perso la mia testimonianza di tutto ciò che sapevo essere vero e giusto. L'inconsapevole aiuto di famiglia, amici e dirigenti della Chiesa mi ha rimesso in pista, e spinto a riguadagnare il desiderio di ricevere di nuovo una testimonianza personale di Dio, del Vangelo, e della Chiesa. Tramite diligente studio dele scritture e lungo tempo in preghiera, ora so con assoluta certezza che Dio mi ama, mi conosce per nome, e che ha un piano per me. Il Piano di Redenzione è incentrato sul Signore Gesù Cristo, e rende possibile per ognuno di trovare vera felicitàe pace in questa vita, e vita eterna alla presenza di Dio.

Storie personali

Perché i mormoni svolgono delle missioni?

Bhe, prima di tutto e non da sottovalutare, è perchè è un comandamento. Non siamo costretti a servire una missione, ma amiamo Dio e Suo Figlio Gesù Cristo abbastanza da abbandonare la famiglia per 2 anni e condividere il Vangelo e il messaggio della Restaurazione con completi sconosciuti. Il secondo motivo è che ogni persona è un figlio di Dio, e ha diritto a ricevere le benedizioni eterna del Suo Vangelo. Ci sono 9 miliardi di persone a questo mondo, e solo 15 milioni hanno una conoscenza della pienezza del Vangelo e del piano eterno del nostro Padre Celeste. Come missionario, ho l'opportunità di aiutare ognuno a venire a conoscenza di queste importanti verità e a scoprire da solo che c'è una sola via per queste benedizioni. L'ultimo motivo è che una missione ci prepara alla vita che viene dopo. Sia spiritualmente che fisicamente, la missione dà opportunità di crescita e di sviluppare talenti e abilità assolutamente importanti per formare e mantenere una famiglia.

Potresti parlare del tuo battesimo?

Essendo stato battezzato a 9 anni e mezzo, non ricordo molto del mio battesimo (non mi ricordo cos'ho mangiato ieri a pranzo!), ma mi ricordo ciò che ho sentito nel mio cuore quando dopo il battesimo ho ricevuto il dono dello Spirito Santo. Nelle parole che da bambino ho scritto nel mio diario, mi sono sentito "esplodere come Hulk". Davvero, quella è la sensazione! Tutte le volte che da allora sento lo Spirito fortemente, è come se qualcosa più grande di me stesse crescendo nel mio petto. Una bellissima sensazione, ancora una volta una testimonianza dell'amore del Padre Celeste e della veridicità della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

Come vivo la mia fede

Prima della missione, il mio incarico in Chiesa era di rappresentare un gruppo di ragazzi e ragazze dai 18 ai 30 anni. Organizzare attività per coinvolgerli tutti non è così facile come sembra, e non è che io abbia fatto un gran lavoro, ma la chiamata a servire i giovani mi ha aiutato a sviluppare un po' la divina virtù della pazienza! Come missionario, vivo la mia fede condividendola con tutti! Per mantenere ció che faccio più di una semplice chiamata a servire, do tutto il mio cuore, mente e forza al lavoro del Signore, ed Egli in cambio mi sostiene col Suo amore!