mormon.org Italia
Marieli: Musicista, Insegnante, Lavoro, Mormoni in Italia, Donne mormoni, Battesimo, Mormone.

Ciao, mi chiamo Marieli

Chi sono

Sono un'insegnante di educazione musicale nella scuola secondaria di primo grado e insegno violino privatamente. Mi piace dipingere e restaurare piccoli mobili antichi per la mia casa. Ho un marito molto dedicato alla famiglia. Dedico anche io la maggior parte del mio tempo a seguire i miei figli nella loro istruzione. Mi piace insegnare loro la musica e suonare con loro. Li accompagno nello sport e scopro i loro talenti man mano checrescono. Quando il tempo è bello andiamo insieme al parco. Quando fa troppo freddo cuciniamo insieme, facciamo attività artistiche creative come il decoupage e la pittura. Le nostre giornate sono dense di attività, ma alla fine della giornata sono soddisfatta per le belle esperienze trascorse e per aver dato ai miei bambini molte opportunità.

Perché sono mormone

Sono nata in una famiglia che già apparteneva alla chiesa di Gesù Cristo e sono cresciuta con questi principi. All'età di 12 anni ho deciso che volevo anche io avere una risposta alle mie preghiere riguardo alla verità della chiesa come avevo sentito dire tante volte dai miei genitori e da altri membri. Ho quindi preso l'impegno personale di leggere il Libro di Mormon per intero e di pregare ogni volta che lo leggevo. Dopo settimane di impego costante una sera inginocchiata nel silenzio della mia camera ho sentito un sentimento di pace e gioia fortissimo e inequivocabile, che non era una mia autosuggestione. Questa è stata la mia prima esperienza spirituale. Ho deciso di continuare nella mia crescita spirituale, e le esperienze si sono succedute nella mia vita di pari passo alla mia obbedienza ai comandamenti. Quando si è avvicinata la data fissata per il battesimo del mio primo figlio ho pregato fortemente perchè anche lui potesse avere la sua conferma personale. Ho preso l'impegno con lui e le sue sorelle di leggere il libro di Mormon per intero. La sera, successivamente al suo battesimo, mio figlio che era già a letto, mi ha chiamata. Con lacrime di gioia ha condiviso con me il sentimento di pace e conferma che stava provando, ed insieme abbiamo pianto di gratitudine per la bella esperienza spirituale che aveva ricevuto. Questa era la risposta sia alla sua che alla mia preghiera.

Come vivo la mia fede

Nel mio rione la domenica mattina insegno alle giovani dai 12 ai 18 anni. Organizzo con loro attività ricreative durante la settimana: componiamo canzoni, prepariamo recite stagionali, organizziamo serate danzanti a tema.