mormon.org Italia
Nicola: Mormone.

Ciao, mi chiamo Nicola

Chi sono

Ho conosciuto la chiesa tramite attività musicali e sportive. Infatti sono stati questi i miei interessi principali per tutta la mia vita fino a quando ho incontrato i missionari durante serate familiari di amici. I miei hobby sono numerosi come la musica, lo sport, leggere libri di narrativa e di storia, oltre le sacre scritture che sono il mio pane quotidiano. Appartengo a una famiglia numerosa di 11 figli, 8 maschi e 3 femmine. Mio padre era barbiere e parrucchiere di professione, oltre ad essere un musicista che suonava violino,chitarra e fisarmonica. Infatti anch'io suono tanti strumenti: chitarra classica, flauto, sax e clarinetto, piano e percussioni...Chissà se riuscirò a imparare altri strumenti come il violino o la tromba ...prima di morire. Ho sposato una ragazza siciliana molto più giovane di me e sono felicissimo di averla al mio fianco ogni giorno. Quando sono fuori a lavorare, non vedo l'ora di ritornare a casa per riabbracciarla. Ho conosciuto mia moglie una sera durante un piccolo concerto, in cui suonavo il piano accompagnando un piccolo coro. Da allora le nostre vite sono inseparabili. Amo tanto la mia famiglia, da desiderare spesso di stare insieme per condividere i nostri più dolci e delicati sentimenti di affetto. Specialmente da quando sono nati i miei pronipoti....il mio cuore è diventato tenero come un grissino e mi commuovo solo a vederli o a sentirli, anche se da lontano.

Perché sono mormone

Quando ho conosciuto la chiesa, i missionari mi parlarono subito della vita preterrena che accettai come se avessi sempre saputo.... che prima di venire sulla terra ero in cielo con il mio Padre Celeste. Fu un grande momento di risveglio di ricordi antichi. Sono felice di sapere che con la mia compagna sarò unito per l'eternità e un giorno mi presenterò davanti a Dio e lo riconoscerò, perché è mio Padre da sempre e voglio ritornare da Lui dopo questa esperienza terrena, e lo voglio fare portando con me tutta la mia famiglia, mia moglie, i miei genitori, i miei nonni, tutti quelli che potrò benedire con la mia fede.

Come vivo la mia fede

All'interno della mia chiesa organizzo attività culturali e musicali invitando giovani talenti e famosi musicisti locali e nazionali che hanno reso il nostro centro culturale un punto di riferimento per tutta la città e provincia. Queste serate mi hanno permesso di conoscere tanta gente e nuovi amici che io stimo oggi tantissimo. Anzi ringrazio tutti i giovani artisti che si sono avvicendati in questi ultimi tre anni. Bravi e generosi! In questo periodo mi occupo dei giovani uomini dai 12 ai 18 anni di tutta la comunità pugliese, organizzando per loro forum,campus o conferenze con lo scopo di rafforzare la loro amicizia e sviluppare la loro autostima. Ma alla base di tutto voglio dedicarmi a loro per portarli a Cristo, rafforzare la loro testimonianza del Vangelo e ad un tempo sviluppare le mie capacità di servizio per gli altri. La mia fede è una luce e un potere che mi guida e mi illumina ogni giorno in tutti i piccoli momenti che vivo intensamente, dal lavoro di insegnante al rapporto interpersonale con gli amici e familiari. Mi piace fare servizio di carità presso i vecchietti o le vedove sole da cui spesso io e mia moglie andiamo per portare allegria e sostegno morale. Visitiamo le famiglie bisognose e benediciamo le loro case che siano dimora di pace e serenità, luogo di preghiera e di studio.