mormon.org Italia
Ezio: Mormone.

Ciao, mi chiamo Ezio

Chi sono

Sono un insegnante di Cucina e Pasticceria e insegno presso la scuola alberghiera. Ho lavorato come Chef di Cucina e Pasticciere in diversi Hotels, Ristoranti e Pasticcerie. Sono sposato e ho 4 figli. Da giovane ho praticato per diversi anni il culturismo a livello agonistico e poi, fino a non molto tempo fa ho praticato Karatè e kung-fu. Amo fare lunghe passeggiate in mezzo alla natura e soprattutto mi piace essere di aiuto a qualcuno meno fortunato di me.

Perché sono mormone

Sono stato un cattolico molto attivo per circa 19 anni. Quando ero piccolo, grazie alla mia meravigliosa mamma che mi parlava spesso di Gesù, desideravo diventare un prete cattolico, credevo che questi ministri di culto erano più vicino a Cristo e io desideravo stargli vicino. Un giorno ho conosciuto 2 missionari fuori dalla mia porta di casa che mi hanno invitato ad ascoltare un messaggio del mio Salvatore. Ho accettato con diffidenza, ma anche con desiderio di scoprire qualcosa che non sapevo. Era un messaggio che non avevo mai saputo e che sentivo essere vero. Ho approfondito meglio e attraverso la preghiera e lo studio della parola di Dio, ho avvertito un sentimento chiaro e profondo, come mai avevo provato prima, che quel messaggio veniva dal cielo e che il Signore mi invitava ad entrare nella Sua chiesa, la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. Sono in questa chiesa da oltre 35 anni ed è stata e lo è tutt'ora una continua crescita spirituale. Sapere chi sono veramente, sapere lo scopo della mia vita, cosa il Signore si aspetta da me e che la vita non finisce con la morte, ma che la morte è l'inizio di una nuova vita eterna, mi da tanta gioia, tranquillità, pace e soprattutto tanta serenità. E' bello poter ricevere dei consigli, attraverso le scritture, come essere un padre e marito migliore; il tipo di educazione da dare ai figli. E' soprattutto meraviglioso vederne i frutti, vedere come l'applicazione dei principi del vangelo è la soluzione a qualsiasi problema che possiamo riscontrare nella nostra vita di tutti i giorni. E' meraviglioso sapere che davanti a problemi irrisolvibili, c'è sempre una soluzione, una porta, una strada che noi esseri mortali non vediamo, ma che se abbiamo fiducia nel Signore, Egli improvvisamente e inaspettatamente apre davanti a noi, proprio come aprì improvvisamente una nuova strada inesistente al popolo d'Israele in mezzo al mare, allo stesso modo ho visto il Suo potere tante volte nella mia vita.

Storie personali

In che modo il Libro di Mormon ti ha avvicinato a Dio?

Il Libro di Mormon è letteralmente la parola di Dio e insieme alla Bibbia, completa e chiarisce molti punti poco chiari della cristianità. Attualmente ci sono più di 8.500 religioni cristiane in tutto il mondo, tutte si basano sulla stessa Bibbia, ma ognuno la interpreta in maniera diversa e ciò crea confusione, disagio e a volte, purtroppo anche delle contese. Lo scopo del Libro di Mormon è proprio quello di appianare le contese, chiarire ogni cosa che il Signore ha rivelato in tutte le epoche e soprattutto stabilire la pace nei cuori della gente. Il Libro di Mormon mi ha aiutato a comprendere meglio la Bibbia, mi ha aiutato a conoscere meglio la Missione del Salvatore quando venne sulla terra e a comprendere quelle conoscenze eterne necessarie alla crescita della mia fede in Gesù Cristo. Il Libro di Mormon conferma l'amore che Dio ha per i suoi figli ovunque essi vivano. Come la Bibbia è la parola di Dio che Egli diede ai profeti che vivevano nel vecchio mondo, allo stesso tempo, il Libro di Mormon è la parola di Dio che egli diede ai profeti che vivevano nel nuovo mondo (Americhe), quando ancora gli abitanti del vecchio continente non sapeva della sua esistenza ma che era ben conosciuta al Signore ed era abitata da altri Suoi figli che Egli amava. La lettura del Libro di Mormon ha portato una grande pace e serenità nella mia vita personale e famigliare. C'è un potere in questo Libro che è difficile spiegare. So che leggendolo ogni giorno, la mia vita è benedetta.

Come vivo la mia fede

Provo ogni giorno a essere in comunione con il mio Salvatore, attraverso lo studio quotidiano della Sua parola, la preghiera personale e famigliare. Ogni sera prima di andare a letto, ci riuniamo come famiglia e portiamo a turno un piccolo pensiero spirituale tratto dalle scritture o da una nostra esperienza personale. Non andiamo mai a letto se non dopo esserci inginocchiati e aver ringraziato il Signore per i tanti doni che Egli ci da. La chiesa alla quale appartengo mi dà l'opportunità di crescere il mio amore e la conoscenza verso Dio. Visito ogni mese delle famiglie e incontro nuove persone assetate e affamate di conoscenza divina. Amo parlare del mio Signore e quando parlo di Lui, imparo sempre meglio e tanti altri particolari della Sua e della mia esistenza. Avere questa conoscenza, fa di me un uomo altamente ricco.