mormon.org Italia
Marta: Studente, Batterista, Convertito, Libri, Testimonianza, Mormone.

Ciao, mi chiamo Marta

Chi sono

La maggior parte del mio tempo la passo università, sto infatti frequentando il corso di Tecnica della riabilitazione psichiatrica, un corso dell'università di Medicina e Chirurgia. Nel raro tempo libero che ho mi piace leggere, giocare ai videogiochi e suonare la batteria. Ho una famiglia che mi vuole e a cui io voglio molto bene, adoro passare la domenica e qualche sera della settimana con loro, soprattutto con i miei due nipotini, un maschio e una femmina.

Perché sono mormone

Fino ai diciotto anni sono stata un membro attivo della Chiesa Cattolica, ho cominciato però ad allontanarmi fino a credere che non ci fosse nessuna religione giusta sulla terra e a vivere la mia spiritualità per conto mio. Ho incontrato i missionari perchè spinta dal mio ragazzo, che era Mormone. Inizialmente ero convinta che non mi sarei mai battezzata e che non sarei entrata a far parte della Chiesa Mormone, andavo già da un anno in Chiesa e la conoscevo bene, mi piacevano i principi e i membri, ma ero sempre dell'idea che fosse l'ennesima Chiesa di uomini. Quando i missionari mi hanno chiesto di leggere il Libro di Mormon e chiedere se fosse vero a Dio, pensai che non mi costava niente e che con un pò di fede avrei potuto provare. Un giorno, inginocchiata davanti al mio letto, ho cominciato a pregare e ho sentito, tramite una sensazione simile al fuoco nel petto, che quel libro era vero. Inizialmente non ero contenta di quella scoperta, ho cercato in tutti i modi di negare quello che avevo sentito, di pensare che magari mi ero solo emozionata e niente di più. Per me entrare nella chiesa voleva dire andare contro tutti i principi insegnatomi dai miei genitori, di dover cambiare abitudini e affrontare qualcosa di cui magari non sarei stata all'altezza. Alla fine però non ho potuto negare quello che era successo, avevo avuto una testimonianza che il Libro di Mormon era vero e non riuscivo a negarlo, benché cercassi razionalmente di dare le spiegazioni più assurde. Ho affrontato la mia famiglia e tre anni fa mi sono battezzata. Adesso mi sento un vero membro di questa Chiesa e so che è guidata da Dio. Ho ricevuto nel corso di questi anni molte benedizioni e mi sono vista crescere. Spero che altre persone, scettiche come lo ero io possano leggere questa mia testimonianza e che possano fare quello che feci io. Esercitare una piccola particella di fede, per avere molto di più.

Come vivo la mia fede

Ho da circa due anni un incarico come Prima consigliera delle Giovani Donne (ovvero mi occupo delle ragazze che hanno dai dodici ai diciotto anni). Il mio compito principalmente è quello di insegnare, cioè di preparare delle lezioni su vari argomenti spirituali di cui discutere assieme alla domenica. Siccome il mio Ramo è abbastanza piccolo, le giovani di cui mi occupo sono due, quindi ho cercato di adattare le lezioni a loro e di parlare di quello che per loro era importante. Questo incarico mi ha dato tante sfide in questi due anni, ma anche tante soddisfazioni. Mi ha aiutata a crescere spiritualmente e ad essere meno timida. Mentre all'inizio ero spaventata da questo compito, adesso non lo lascerei più.