mormon.org Italia
Giulio Cesare Ciccio: italian, arte, missionario, illustratore, painting, Mormone.

Ciao, mi chiamo Giulio Cesare Ciccio

Chi sono

ho 22 anni(ora 23), sono tornato da poco dalla missione, non ho ancora qualcosa a cui mi sto dedicando ma mi sto preparando per fare qualcosa... non so cosa haha mi piace l'arte e pensare, di fatto credo ce e cio che mi riesce meglio. sono il settimo di otto figli, il sesto dei figli a servire una missione, ho servito in Chile, nella missione Chile Santiago Ovest, Mi sono iscritto da poco alla Facoltà di Ingegneria Edile a Torino, mi piace fare capriole anche se non è molto utile

Perché sono mormone

Sono mormone perche so che e vero. Quando una persona cerca risposta alle domande esistenziali, trova la risposta. c'e stato un momento quando ho cercato la mia risposta per sapere se questa era la chiesa giusta, la chiesa vera(perche chiunque crede in Dio e nella Bibbia, dovrebbe credere che c'e una chiesa) ho cercato per un periodo di tempo abbastanza lungo, ma sapevo che Dio risponde alle domande, allora ho chiesto fino a che la risposta e arrivata alla mia mente. quello e stato il principio della mia credenza, perche ho mille altri motivi che scaturiscono da questa esperienza iniziale, per i cuali non posso negare che questa e la chiesa di Dio, e che un profeta oggi ci guida, profeta che ha ricevuto il Sacerdozio grazie alla successione di questo potere, partendo da Joseph Smith, che a sua volta l' ha ricevuto da Pietro Giacomo e Giovanni

Storie personali

Ti invitiamo a spiegare il ruolo che la preghiera ha nella tua vita.

mi piace la preghiera. I miei genitori, fin da piccolo mi han insegnato che c'e qualcuno lassu che ci ascolta e che si prende cura di noi. ho sperimentato la preghiera in molte occasioni, e sempre ho ricevuto risposta. Dio ha sempre risposto alle mie preghiere, e molte volte l' ha fatto in una maniera diversa da quella che mi immaginavo, pero l' ha fatto e ho saputo che era la sua risposta. So che Dio risponde alle Preghiere, solo ha bisogno che possiamo dimostrare con le azioni che quella risposta e importante per noi

Puoi parlare delle missioni della Chiesa e del tuo coinvolgimento in esse?

Scrivo un po riguardo alla missione che ho fatto, non tanto per chi gia conosce la chiesa ma per chi si domanda chi sono quei mormoni con una targhetta sul petto, io venivo scambiato per una spia americana intenta a estrapolare dati da ogni passante, visto come un non cristiano o come venditore di qualche costoso prodotto. In realtà i missionari maschi hanno un età che varia dai 18 ai 26 anni, mentre le ragazze che servono hanno dai 19 all' età che preferiscono, la scelta di servire una missione è personale e libera, i giovani che decidono servire lo fanno con le proprie risorse, e spesso aiutati da altra gente. La missione e la cessione di 2 anni della propria vita per il benessere altrui, per condividere il vangelo che tanta pace porta. Il messaggio è volto a aumentare la fede della gente in Cristo e in suo Padre, tramite il suo Spirito Santo. So che chiunque riceve i missionari che girano in suo nome, ricevono lui e le sue benedizioni

Come vivo la mia fede

il ramo a cui appartengo e piccolo e accogliente, non so molto bene come vivo la mia fede visto che fino ad ora l' ho vissuta da missionario. mi comprometto a modificare presto queste descrizioni in futuro. Questo è il tempo per modificare la descrizione! sono un insegnante della scuola domenicale dei giovani (gruppo di ragazze e ragazzi dai 12 ai 18 che ci riuniamo la domenica per imparare sul Vangelo di Gesù Cristo), e sono stato chiamato come presidente dei Giovani Uomini(gruppo di soli giovani dai 12 ai 18 che si riunisce la domenica, dopo la scuola domenicale per imparare sul vangelo e mettersi mete per migliorare), Faccio servizio anche presso il gruppo GANS (Giovani Adulti Non Sposati: gruppo dai 18 al matrimonio :P ) dirigendo e organizzando anche un po le attivita che facciamo insieme, di svago e di apprendimento del vangelo. e spesso accompagno gli anziani(giovani che girano in coppia con giacca e cravatta e targhetta nera) per condividere con loro il messaggio del Vangelo